ristorante a Orvieto

Passeggiata ad Orvieto

Il fascino di Orvieto, cittadina dell’Umbria, è immenso. Guardandola da lontano sembra immersa in un mondo incantato, circondato da soffici nuvole.

Mentre si va alla scoperta di questo posto è bene informarsi su un buon ristorante ad Orvieto, in modo da poter avere una pausa pranzo o una cena goduriosa e rilassante. Anche il cibo ad Orvieto, come in tutta l’Umbria, è qualcosa da apprezzare e amare.

Il viaggio alla scoperta di Orvieto parte dal Duomo e dalla sua facciata dalla bellezza strepitosa. Dallo stile romanico e gotico, impreziosito dagli affreschi di Luca Signorelli, elementi dall’indiscutibile valore artistico, fu costruito nel 1290. Da allora la sua bellezza ha fatto il giro del mondo grazie alle decorazioni e ai bassorilievi. L’incantevole facciata è stata realizzata da Lorenzo Maitani. All’interno del Duomo, in una cappella è custodito il Reliquario del Corporale del 1337.

Ma oltre il Duomo c’è tanto altro.

La visita nella città di Orvieto può continuare tra le stradine del centro storico, sito in collina e raggiungibile tramite funicolare. Una volta su si può ammirare un panorama mozzafiato. Nel centro storico è possibile visitare la Chiesa di San Giovenale e la Chiesa di Sant’Andrea. Degni di nota sono anche Palazzo del Popolo e Palazzo Papale che ospita il Museo Archeologico Nazionale.

Se non soffrite di claustrofobia  non potete perdervi Orvieto Sotterranea, un posto ricco di cunicoli risalenti all’epoca etrusca. Se siete amanti dell’artigianato e della ceramica le botteghe da visitare sono tantissime e in città è presente anche il Museo delle Maioliche Medievali e Rinascimentali.

Ad arricchire di fascino questa città c’è anche il mistero del pozzo di San Patrizio, fine opera ingegneristica risalente al ‘500. Qui i turisti oggi si divertono a lanciare monetine ma un tempo fu rifugio di Clemente VII. Pare che abbia lo stesso nome del santo irlandese poiché un tempo sembra essere stato meta per espiare i peccati.