Archivi categoria: arredamento

Repellente per topi naturale: vantaggi e benefici

I topi sono attrattati dal calore, dal cibo, dalla crepe nei muri e dal disordine. Sei stato o sei alle prese con un problema di infestazione da topi? Fortunatamente, ci sono diversi modi in cui puoi affrontarlo ma il migliore è il repellente topi.  In questo articolo parlerò dell’efficacia dei repellenti naturali per topi.

Cosa sono i repellenti naturali per topi?

I repellenti naturali per topi sono per lo più ricette e metodi fatti in casa che utilizzano componenti e ingredienti organici. Di solito sono atossici, facili da realizzare e sicuri da usare rispetto ad alcuni prodotti chimici. Questo lo rende l’opzione preferita dalla maggior parte delle persone per combattere l’infestazione da topi.

I repellenti naturali per topi funzionano?

Sì. I topi odiano l’odore dei repellenti naturali come il pepe di Caienna, i chiodi di garofano e l’olio di menta piperita. Quindi, se usati in dosi elevate, questi metodi possono aiutare ad affrontare il problema dell’infestazione da topi.

Svantaggi dei repellenti chimici

Sebbene la maggior parte dei proprietari di case utilizzi repellenti chimici per scongiurare le infestazioni di topi poiché tendono ad avere molto successo nell’eliminare i topi, possono essere ugualmente dannosi sia per le persone che per gli animali domestici se usati in modo errato.

Vantaggi del repellente topi naturale

Uno dei principali vantaggi dell’utilizzo di repellenti naturali per topi è che puoi sperimentare metodi diversi e vedere cosa funziona meglio per la tua situazione.

I repellenti naturali possono anche essere convenienti se trovi un metodo efficace prima e sono anche relativamente più sicuri dei repellenti chimici.

I repellenti naturali per topi sono migliori?

A causa dei preoccupanti effetti collaterali dei repellenti chimici per topi, alcuni proprietari di case utilizzano il  repellente naturale per controllare un’infestazione da topi.

Questi sono nettamente migliori rispetto ai repellenti chimici poiché i loro effetti collaterali non sono dannosi come quelli di quelli chimici.

 

 

Alla scoperta delle meravigliose ceramiche artistiche dell’artista Gaspare Patti

In Sicilia la ceramica è conosciuta fin dalla preistoria. La produzione di manufatti in ceramica, ottenuti impastando argilla con acqua e cuocendoli, è davvero molto antica e risale addirittura al Neolitico (vasellami e anfore). La Sicilia raccoglie quindi da sempre delle innumerevoli testimonianze dell’epoca di questi manufatti.  La città di Sciacca, in provincia di Agrigento è uno tra i più importanti centri di ceramiche artistiche siciliane e vanta antiche origini in questa manifattura (contenitori di erbe medicinali utilizzati nelle antiche farmacie).

Dal singolo pezzo di argilla prendono forma delle splendide ceramiche artistiche, modellate una per volta e decorate a mano libera dal maestro Patti. Gaspare Patti, grande artista conosciuto non solo a livello nazionale ma anche all’estero, mette al servizio della sua continua ricerca, una consolidata conoscenza della materia-argilla, dei colori e degli stilemi tipici della ceramica artistica siciliana. Ogni oggetto, forgiato e decorato interamente a mano, dà vita a un prodotto unico.

E’ per questo motivo che scegliendo Gaspare Patti avrai la certezza di acquistare un manufatto dal design esclusivo realizzato rispettando l’antica tradizione della ceramica siciliana. L’estro creativo del maestro dà vita alla prestigiosa linea “Pezzi unici”, che comprende manufatti raffinati ed eleganti, in variegate forme e misure. Si tratta infatti di pezzi di notevole valore artistico (eleganti figure femminili, maschere, pesci, piatti, teste, vasi).

La passione per l’arte e per le ceramiche ha contribuito in primo luogo alla realizzazione di un’attività oggi in continua crescita che giorno dopo giorno punta alla ricerca di idee sempre nuove ma allo stesso tempo con lo sguardo verso le antiche tradizioni. L’originalità e lo stile delle opere fanno delle ceramiche Patti, una garanzia di qualità ed eccellenza. L’assortimento di prodotti trattati si è costantemente ampliato venendo a comporre un ampio catalogo che abbraccia: sculture, piatti, vasi, pannelli d’arredo e molto altro ancora.

I migliori infissi a Salerno

Per realizzare la casa dei propri sogni la scelta degli infissi Salerno va fatta con estrema cura. In generale prestare attenzione ai dettagli fa la differenza tra un ottimo risultato e la mediocrità ma quando si tratta di infissi Salerno parliamo di elementi architettonici che hanno un grosso impatto sull’abitazione tanto dal punto di vista estetico quanto su un piano più concreto come quello dell’efficienza energetica. 

Per comprendere, tuttavia, bene di cosa parliamo con precisione quando si usa l’espressione infissi Salerno è opportuno fare un po’ di chiarezza e distinguere questi ultimi da altri elementi come i serramenti, i controtelai ecc.

Ogni abitazione presenta delle aperture nelle pareti in modo da consentire la comunicazione tra gli ambienti interni e soprattutto quella tra interno ed esterno. Gli spazi lasciati da queste aperture sono solitamente riempiti dai serramenti come porte, finestre ecc.che a loro volta sono sorrette appunto dagli infissi Salerno. La funzione di questi elementi architettonici è, dunque, quella di reggere gli elementi mobili (in caso di finestre, porte ecc.) o fissi (in caso di vetrate ad esempio) che costituiscono i serramenti veri e propri.

La scelta più importante da operare in relazione agli infissi Salerno è certamente il materiale da utilizzare. Se in passato l’ha fatta da padrona il legno per tantissimo tempo e nel passato più recente è stato l’alluminio a ricavare la sua bella fetta di mercato oggi le possibilità a disposizione sono davvero tante ognuna con i suoi pro e contro da valutare sia dal punto di vista estetico che funzionale. La scelta degli infissi Salerno deve innanzitutto essere organica allo stile dell’appartamento che abbiamo scelto: il legno strizza l’occhio ad uno stile classico mentre l’alluminio o il PVC meglio si prestano ad un’idea più moderna di arredamento, ferma restando la possibilità di ricorrere a soluzioni ibride come il legno alluminio. Gli infissi Salerno svolgono un ruolo importantissimo anche dal punto di vista dell’efficienza energetica dell’appartamento ed una scelta oculata di questi elementi favorirà sia il risparmio per la gestione della temperature della casa sia un minor impatto ambientale delle nostre abitudini domestiche.

Bicchieri di Murano, la loro storia e dove acquistarli al meglio

La lavorazione del vetro a Murano deriva da un filo conduttore della storia veneziana: lo status dell’insediamento come ponte tra ovest e est. La produzione del vetro era un’arte che aveva raggiunto il culmine nei paesi del Medio Oriente – in particolare in Siria, Egitto e Palestina – e Venezia, guardando come sempre verso il mare, era un terreno fertile per le abilità specializzate del commercio.

Man mano che il commercio di Venezia cresceva con l’Oriente, caratterizzato dai viaggi di Marco Polo e dei suoi zii, così le abilità di quella zona iniziarono a fluire – insieme ai beni commerciali – lungo la rotta di ritorno.

Questo non vuol dire, tuttavia, che il vetro fosse sconosciuto in Italia prima di allora. I romani avevano usato il vetro – tagliato da un pezzo stampato anziché soffiato – per l’illuminazione nei bagni. E quella che fu probabilmente una delle prime fornaci di vetro su un’isola veneziana – risalente all’ottavo secolo, così pensano gli archeologi – fu scoperta negli anni ’60. Non su Murano, tuttavia, ma sul suo vicino più importante a quei tempi, l’isola di Torcello.

Il fatto che la soffiatura del vetro fosse più un’abilità orientale che una europea giocava a favore di Venezia in quanto, insieme al suo amaro rivale, Genova, aveva i migliori collegamenti con quella zona.

Molte fonti suggeriscono che la lavorazione del vetro sia stata concentrata sull’isola di Murano a causa del rischio di incendio delle fornaci nelle aree più popolate di Rivo Alto e Dorsoduro. Tuttavia, è anche molto probabile che l’industria fosse più facile da controllare e influenzare quando si trovava in un determinato luogo.

Come per l’Arsenale, le autorità veneziane miravano a premiare e proteggere un settore vitale mantenendolo a suo agio in una “gabbia dorata”. Gli incentivi e le condizioni per lavoratori e datori di lavoro sono stati rigorosamente regolati dagli amministratori dell’ente governativo che controlla l’industria vetraria.

E per molto tempo ai lavoratori che hanno lasciato l’isola è stato vietato di lavorare di nuovo all’interno dell’industria di Murano – una misura presa per fermare il deflusso di segreti e competenze dall’isola.

Qualunque sia la ragione della concentrazione dei produttori di vetro in un’area così piccola, l’effetto è stato un’enorme fecondazione incrociata di idee che ha portato al ruolo di primo piano del vetro veneziano in Europa.

Se anche tu vuoi una di queste fantastiche creazioni, rivolgiti a Sogni Di Cristallo: troverai i migliori bicchieri di Murano, ma anche calici, tipetti e caraffe dell’arte del vetro di Murano lavorati e decorati a mano nelle loro fornaci veneziane. Affascinano a prima vista le fantasie di colori vivaci e le forme imprevedibili frutto di abilità artigianali senza eguali al mondo.