Perchè scegliere una Golf a km0?

La compatta della casa di Wolfsburg è da anni una della auto in cima alle classifiche di tutta Europa per numero di vendite. Si tratta di un’auto estremamente comoda, pratica, sicura e all’occorrenza sportiva, scegliendo le motorizzazioni più spinte ed i giusti optional, in particolare quelli relativi all’assetto ed al piacere di guida.

Degne di nota sono senza ombra di dubbio le versioni di Golf GTI e GTD, una a benzina e l’altra a gasolio, oltre alla più estrema R da ben 310 cv. Queste versioni coniugano le qualità pratiche della Golf a velleità sportive di primo livello, la R poi è una vera e propria supercar compatta.

Spesso però il prezzo del nuovo incute timore ai potenziali acquirenti. In questo caso può essere vantaggioso effettuare l’acquisto di un esemplare di Golf km0.

Ma cosa significa Golf a km0?

Le auto a km 0 sono vetture già state immatricolate, che vengono intestate solitamente alla concessionaria, che mette in atto questa pratica per raggiungere i target mensili o annuali di vendita di un determinato esemplare.

In pratica si tratta di auto nuove, con meno di 100 km all’attivo che vengono però considerate usate, poichè il primo proprietario è il concessionario.

Sono molti i vantaggi derivanti dall’acquisto di una Golf km0.

Innanzitutto il prezzo: essendo ufficialmente un’auto di seconda mano, il prezzo è inferiore a quello ufficiale di listino, anche del 25% o oltre per occasioni particolari. Come tipologia di auto, poi, è in pronta consegna, visto che è già nella concessionaria per i motivi sopraesposti.

E gli aspetti negativi?

Uno dei pochi aspetti negativi invece è rappresentato dalla mancata possibilità di configurarsi l’auto a proprio piacimento. Infatti colore, allestimento, optional e motorizzazione non possono venire cambiati dall’acquirente ma vengono scelti dal concessionario in fase di ordinazione. Un altro svantaggio sarà quello relativo alla maggior svalutazione, seppur sempre molto contenuta nel caso di una Golf, quando verrà rivenduta l’auto in quanto risulterà aver avuto due proprietari.

 

 

 

Come funziona il noleggio auto senza carta di credito

Solitamente le compagnie, quando noleggiano auto, chiedono il possesso di una carta di credito come garanzia.  Il motivo é semplice da immaginare: ci stanno prestando un’auto che ha un certo valore e quindi devono garantirsi in caso di furto, danni all’auto, o altre situazioni spiacevoli.

Mentre un tempo era impossibile richiedere il noleggio auto senza carta di credito, oggi invece è pura realtà!

 

Sono molte infatti le persone che non dispongono di questo strumento ma hanno ugualmente la necessità di noleggiare un’auto.

In genere, questo tipo di procedura è più lunga, l’autonoleggio deve assicurarsi di avere tutti i documenti in regola per procedere con la prenotazione. Per noleggiare l’auto senza carta di credito, alcune agenzie di noleggio auto adottano una procedura più veloce, altre sono più lente e richiedono maggiori sicurezze. Il noleggio auto senza carta di credito può essere effettuato per tutti i veicoli della nostra flotta senza distinzione, a fronte di una cauzione versata in contanti e rilasciata alla fine delle operazioni di noleggio.

Per il noleggio auto senza carta di credito e pagando in contanti, dovrai rivolgerti a Rent. La cosa principale da sapere è che, per poter richiedere il noleggio auto senza carta di credito è necessario acquistare le assicurazioni per annullare le franchigie: tale opzione sarà pertanto automaticamente inclusa al momento della prenotazione. Bisogna fare una distinzione tra ciò che accade in Italia e in molti Paesi all’estero.

Per le agenzie ubicate sul territorio italiano, nella grande maggioranza dei casi viene accettato il deposito cauzionale in contanti. Si tratta di somme anche abbastanza elevate, che servono come incentivo a restituire il mezzo nei tempi e modi previsti. In alternativa i metodi per pagare la cauzione, alcuni centri accettano come deposito anche un assegno bancario. Prima di prenotare è necessario comunque accettarsi che la nostra carta prepagata sia approvata dall’autonoleggio in questione.