motori

Porta Targa Moto

L’amore per le moto e la loro personalizzazione è così profonda da coinvolgere anche i porta targa moto, un dettaglio forse minore, ma che contribuisce a creare quella estetica desiderata per rendere unica il proprio bolide. Come per ogni intervento che va a modificare lo stato originario di una moto così come voluta dal suo produttore, anche per i porta targa moto occorre prestare attenzione a non andare oltre quanto consentito dal codice della strada. 

La circolazione stradale è ovunque strettamente regolata e in Italia la disciplina dettata dal Codice della Strada è ancor più stringente, tanto da avere qualcosa da dire anche sui porta targa moto.  Nonostante, come detto prima, possano sembrare dettagli minori, questi accessori possono avere una certa incidenza, in negativo, sulla visibilità della targa. Per questo il legislatore, al fine di rendere sempre possibile l’identificazione del veicolo in caso di rilevazione compiuta sia dall’uomo che da strumenti elettronici, prevede delle regole per il posizionamento della targa e per l’utilizzo di porta targa moto. 

C’è da chiarire innanzitutto che non rientrano nelle personalizzazioni di per sé vietate, ma è innanzitutto necessario che i porta targa moto siano realizzati con materiale opaco, non retroriflettente e che coprano il bordo della targa per non più di 3 millimetri. 

Estremamente importante è poi la posizione della targa che dovrebbe essere, in linea generale, posizionata sempre in verticale, con una tolleranza di 5 gradi, ma laddove la conformazione del veicolo renda tutto ciò impossibile è possibile posizionare la targa con un’inclinazione fino a 30 gradi. Per le moto inoltre l’altezza del bordo inferiore della targa deve essere ad almeno 20 cm dal suolo mentre quello superiore a non più di 120 cm. Tutto ciò ci fa capire come nella scelta di porta targa moto è importante rivolgersi a un rivenditore che sia preparato e sappia consigliare la giusta e più corretta soluzione se non si vuole incorrere in una multa e qualche mese di fermo amministrativo.