Archivi categoria: architettura e design

Infissi in alluminio a Torino: qual è l’azienda leader?

Tra i prodotti commercializzati per la piccola e media impresa, ma anche per la grande industria, troviamo gli infissi alluminio torino. Queste creazioni sono frutto di un’attenta e certosina progettazione, uniscono praticità e innovazione alla leggerezza e resistenza della materia prima, riuscendo a garantire eleganza, durevolezza e funzionalità. Gli infissi alluminio torino sono stabili, robusti, molto semplici da pulire e non richiedono particolari accorgimenti o manutenzione e durano nel tempo.

L’alluminio è riciclabile, infatti può essere rifuso all’infinito con un consumo di energia limitato, ed è ecologico, in quanto non è nocivo per l’ambiente e anche in caso di incendio non sprigiona alcuna sostanza negativa.  L’azienda realizza su richiesta ogni genere d’infisso di tipologia o dimensione. I serramenti realizzati si adattano a qualsiasi necessità tecnica ed architettonica. Dalle persiane a lamelle orientabili o fisse, ai portoni, vetrine per negozi, verande, facciate continue, ecc., con una vasta gamma di finiture, dai colori standard a tutti i tipi di colore legno.​​

Negli infissi alluminio torino di nuova generazione, detti a taglio termico, viene inserito un materiale coibentante che ne riduce questa caratteristica di facili scambiatori di calore e temperatura. Vanno, pertanto, assolutamente evitati gli infissi di alluminio a taglio freddo, la vecchia generazione di infissi, incapace di mantenere una soddisfacente coibentazione e uno scambio termico controllato con l’esterno. Gli infissi alluminio non sono riservati solo alle piccole costruzioni del settore privato e pubblico, sono ottimali anche per la grande industria e possono trovare largo impiego in strutture di notevole dimensione.

In virtù dello speciale processo di estrusione dell’alluminio e alla successiva progettazione di innovativi profilati, è possibile ottenere diverse realizzazioni, che possono essere standard o personalizzate. Sfruttando quindi il principio dell’interruzione termica gli infissi alluminio a taglio termico garantiscono un buon isolamento e permettono un notevole risparmio energetico. Questa tecnica induce anche altri vantaggi come ad esempio un migliore isolamento acustico.

Sostenibilità: una delle migliori caratteristiche delle casette in legno

Le casette in legno sono ideali per ogni utilizzo, tutto questo dovuto alla varietà di modelli, misure e spessori che solo su gardendeco.it potete trovare. Casette in legno da giardino a partire da 4 mq in legno massello di abete nordico con spessori fino a 44mm che garantiscono durata nel tempo e robustezza al di sopra della media. Il legno è uno dei materiali preferiti in edilizia per tantissimi motivi, primo fra tutti la sua sostenibilità. E’ un materiale completamente naturale, quindi anche nel momento in cui deciderai di voler demolire e modificare la tua abitazione non ci saranno ruderi o macerie da smaltire ma semplicemente travi e assi di legno da riutilizzare.

Il legno, infatti, è l’unico materiale in edilizia che respira, letteralmente.  Le funzioni delle casette in legno possono essere molteplici, variabili anche in base alle dimensioni delle strutture. Una rimessa per gli attrezzi o per la legna da ardere, ma anche un’area giochi per bambini, o addirittura una dependance per gli ospiti o per i figli maggiorenni in cerca di maggiore indipendenza. Spesso le casette in legno vengono utilizzate per uso ufficio o uso bagno con spogliatoi e docce. L’azienda realizza bagni prefabbricati su misura anche trasportabili. Le casette in legno da giardino, pratiche ed esteticamente attraenti, si prestano agli usi più disparati. Sul mercato è possibile trovare un’ampia gamma di modelli disponibili, in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza e, grazie ad un alto livello di versatilità, allestire con facilità qualsiasi spazio o ambiente.

Non solo casette in legno da giardino, ma anche vere proprie case di legno, tutte corredate di certificato che testimonia la nostra costante attenzione per la ricerca e lo sviluppo di questo settore in continua evoluzione, e ne garantiscono la validità. Le casette in legno hanno origine nella foresta Finlandese. A causa delle frequenti temperature estremamente basse, gli alberi crescono lentamente. Questi lunghi periodi di crescita, uniti al clima finlandese, alle lunghe notti estive e all’aria pulita, producono legname di incontestabile qualità.

Porte e serramenti a Torino. Ampio showroom alla FG Falsone.

Se devi acquistare i serramenti per la tua casa, sia che si tratti di finestre, porte o altro, sai bene che la scelta non va fatta a cuor leggero o in maniera superficiale. Sappiamo tutti che è un acquisto importante perché porte e finestre sono destinate a stare in una casa per molti anni, e anche perché i modelli, i colori e la tipologia dei serramenti che andrai ad acquistare hanno un impatto sull’aspetto estetico, ma anche funzionale. Ad esempio, alcune tipologie di serramenti permettono una buona coibentazione della casa con un risparmio interessante sulla bolletta del gas. Consigliamo di valutare bene questo aspetto, assolutamente non secondario.

A Torino, in Corso Traiano n. 101, c’è un’ampia esposizione di finestre, porte interne, portoncini e porte blindate. All’indirizzo appena indicato si trova la FG Falsone, azienda che, da oltre 20 anni, tratta una vasta gamma di serramenti di fascia medio-alta. Lo showroom è visitabile ed è a disposizione di chiunque voglia valutare l’acquisto dei prodotti Erco, Campesato, Ghizzi & Benatti, FOA, Casali, De Carlo e di altri marchi importanti, tutti accomunati dall’essere aziende italiane e che producono prodotti di qualità.
La FG Falsone è Centro Serramenti Torino.

Se decidi di fare visita alla FG Falsone, potrai contare sulla consulenza del titolare, Giuseppe Falsone, o del figlio Fabrizio.

Giuseppe o Fabrizio sapranno consigliarti la migliore scelta da fare in base alle tue necessità, al tipo di arredamento di casa tua e alle sue caratteristiche.

Sentiti libero di fare un salto presso il negozio della FG Falsone. Se sei in una fase in cui stai richiedendo dei preventivi, una tua visita ti permetterà di fare i giusti paragoni con i prodotti ed articoli di altre aziende.

La FG Falsone tiene molto alla qualità dei prodotti che propone, ma anche al servizio e alla consulenza che fornisce. Un cliente soddisfatto è il principale obiettivo che la FG Falsone si impone di ottenere.

L’esposizione è accessibile a chiunque, consigliamo però di fissare un appuntamento. In qualsiasi caso, se ti trovi in zona nei pressi del negozio, passa comunque: Giuseppe o Fabrizio ascolteranno le tue necessità e daranno risposta a tutte le domande che vorrai fargli. Se invece vorrai passare in negozio per fare una prima visita e visionare velocemente gli articoli, per poi decidere che cosa fare, sarai in ogni caso un ospite gradito.

La FG Falsone sa molto bene che poter vedere e toccare con mano gli articoli è importante per chi acquista.
Nell’esposizione troverai un ampio numero di articoli e di campioni di finestre e porte di varie tipologie (porte interne, portoncini, porte blindate, portoni per box).

Quello che non è disponibile in negozio, lo è su catalogo. L’azienda ha un vasto campionario e un gran numero di proposte. È per questo che dedicano ai loro clienti tutto il tempo necessario.

FG Falsone di Giuseppe Falsone

Corso Traiano, 101 –  Torino

Tel. 011 610847

www.fgfalsone.it

Scopriamo i divani moderni più particolari

Se desideri rinnovare il tuo soggiorno in maniera originale, la soluzione ideale è quella di scegliere dei divani moderni particolari che risaltano nella tua stanza. I divani moderni sono espressione del desiderio di comodità e socialità di chi lo usa. L’innovativa ricerca estetica non solo per quanto riguarda schienali, braccioli e sedute, ma anche per le basi e l’ampia gamma di accessori che completano i sistemi, danno una marcia in più a questi divani particolari, espressioni di uno stile di vita comodo, rilassato, funzionale ma basato soprattutto basato sull’idea di libertà e individualità.

Tra i diversi divani moderni particolari vi sono quelli modulari:

Puoi optare per una semplice seduta che diventa anche letto, oppure aggiungere il sostegno in acciaio e lo schienale in base alle dimensioni che preferisci. Il meccanismo tecnologico nascosto ed azionato con un semplice gesto, è in grado di muovere l’elemento terminale di seduta, facendolo ruotare per favorire il comfort e la personalizzazione dell’arredo nello spazio.

Sempre legata all’idea di movimento è anche l’asimmetria ottenuta grazie all’inserzione di un ampio elemento irregolare, terminale o angolare, che altera lievemente la linea pura del divano e che suggerisce, nella sua eleganza un po’ sbandata, un’atmosfera più informale e distesa. Infine un’altra soluzione interessante potrebbe essere quella di optare per divani moderni di design, ottima scelta di stile, ma anche funzionale e comoda nel caso di abitazioni dagli spazi ridotti.

Sono molti i modelli che coniugano il design con l’efficienza dei divani moderni componibili, così da adattarsi alle esigenze di ogni cliente.  Grazie alle varie configurazioni possibili la serie di divani moderni particolari permette di adattarsi al meglio a qualsiasi spazio, oggi anche ai più piccoli, grazie alla variante più compatta, con seduta leggermente meno profonda. Adesso che hai un’idea di alcuni dei modelli di divani moderni particolari a tua disposizione non ti resta che decidere la soluzione più adatta a te. 

Tapparelle blindate o serrande blindate: quali sono le differenze?

Sia le tapparelle blindate che le serrande sono entrambe avvolgibili e molti tendono a confonderle tra loro. In realtà non si tratta dello stesso prodotto, ma al contrario, sono del tutto diverse. Per dare una differenziazione veloce, si può dire che le tapparelle blindate milano si applicano alle finestre, mentre le serrande ai garage o negozi. Altre differenze riscontrabili sono le seguenti: 

  • le serrande avvolgibili si avvolgono su albero con molle e scatole portamolle, eventualmente con motore centrale, mentre le tapparelle si alzano con cinghia o motore inserito nel tubo, ben più piccolo; 
  • le serrande hanno un elemento di altezza cm. 12,4, le tapparelle sono molto più basse (cm. 7); di conseguenza, lo spazio minimo per l’avvolgimento di una serranda è di cm. 40, per una tapparella cm. 35; 
  • le serrande avvolgibili hanno uno spessore 8/10 – 10/10 e possono anche essere microforate o a maglia, mentre le tapparelle sono cieche pari a 7/10. 
  • le serrande blindate sono sempre metalliche poiché la robustezza è il requisito principale; 
  • le serrande blindate sono solitamente impiegate nelle attività artigiane, nei magazzini o nei negozi ed avendo questi aperture molto grandi, sono composte di elementi snodati aperti per risultare più leggere.  

L’unica eccezione che porta a creare confusione con le tapparelle è rappresentata dalle serrande chiuse o cieche e quelle microforate. Queste sono costituite da elementi orizzontali simili alle stecche delle tapparelle ma non scatolate in modo da dimezzarne il peso per elemento. Per questo motivo è bene non utilizzare questa parola per riferirsi alle comuni tapparelle blindate. 

 Volendo descriverle diversamente, possiamo dire che: 

  • non è possibile applicare una serranda avvolgibile ad una finestra o portafinestra: non ci sono gli spazi, 
  • all’opposto, non si può applicare una tapparella ad un garage o negozio o apertura simile: non è adatta. 

Le scale metalliche

Le scale metalliche sono usate per lo più in edifici ad uso pubblico (grandi strutture che accolgono eventi, istituti scolastici, strutture alberghiere, sanitarie o adibite ad attività sportive, luoghi di lavoro o centri commerciali). Si tratta di scale di sicurezza antincendio che vengono utilizzate come immediata via di fuga per l’evacuazione degli edifici, nell’evenienza di incendi, calamità naturali o eventi analoghi.

Il ruolo delle scale metalliche è garantire sicurezza, soprattutto per permettere ai soccorritori, in caso di emergenza, l’ingresso nel palazzo o nella struttura e le relative manovre di soccorso. Per questo motivo, l’adozione di una scala di sicurezza antincendio è obbligatoria in tutte le strutture pubbliche o aperte al pubblico e in tutti quei casi in cui sia richiesta dai vigili del fuoco. Per quanto concerne i materiali, le scale antincendio sono generalmente realizzate in acciaio, ferro o materiale non infiammabile.

Tipologie di scale metalliche

Scala a prova di fumo interna
Si tratta di una scala collocata in un vano costituente compartimento antincendio con accesso da ogni piano attraverso porte di porte con congegno di auto chiusura.

 

Scala a prova di fumo esterna

E’ identica alla scala interna per costruzione. L’accesso avviene tuttavia attraverso uno spazio scoperto all’aperto o un disimpegno aperto. Per queste ragioni il vano scala deve essere interamente realizzato con pareti e porte tagliafuoco.

Scala protetta
E’ generalmente posta in un vano costituente compartimento antincendio con accesso diretto da ogni piano. Per il tempo in cui di sviluppa un incendio, la scala protetta impedisce di essere raggiunta dalle fiamme e dai fumi presenti nell’edificio.

Scala esterna di sicurezza
E’ una scala metallica munita di parapetto esterno che corre lungo una delle facciate dell’edificio. Si ricorre a questa scala solo quando non è possibile adottare soluzioni diverse. Questa tipologia di scala deve essere lontana da vani da cui si possono sprigionare fiamme.

L’utilizzo del vetro per arredare casa

Per arredare casa, si sta diffondendo sempre di più l’utilizzo, quale materiale predominante, del vetro.

Difatti con esso possono esser creati diversi componenti che andremo meglio a specificare nel corso del nostro articolo.

Prima di tutto bisogna approfondire il perchè dell’utilizzo di tale materiale.

Il vetro in se ha la capacità di rendere gli ambienti molto più luminosi e visivamente molto più eleganti e leggeri. Tale risultato è dovuto alla sua caratteristica principale la trasparenza.

Con questo materiale possono esser create delle intere pareti divisorie, al fine di permettere il passaggio della luce naturale con un notevole risparmio economico.

Anche gli arredamenti stessi possono esser progettati e costruiti in questo materiale.

Si pensi alle varietà di tavoli in vetro curvo che il mercato offre, scrivania vetro  tavoli che vengono creati da una lastra di vetro che, una volta portata gradualmente alla temperatura di seicento gradi, perde la sua rigidità divenendo flessibile. Una volta ammorbidita la lastra di vetro, essa sarà adagiata all’interno di uno stampo anch’esso riscaldato al fine di farle prendere la forma voluta.

Il mercato, come dicevamo più sopra, offre diverse tipologie di tavoli creati dalla curvatura del vetro. A gusto dello scrivente i più belli sono in cristallo non colorato, ma se ne producono anche con lastre colorate, in grado di soddisfare i gusti di tutti.

Con la tecnica sopra descritta possono, praticamente, esser costruiti tutti gli elementi che compongono l’arredamento delle nostre case.

Si pensi oltre ai tavoli già citati ai mobili porta tv, ma anche alle sedie.

Non abbiate timore circa la robustezza di tale materiale. Il vetro ricurvo, per resistere ai pesi e quindi per garantire una maggior solidità e durevolezza, una volta ottenuta la forma desiderata, subisce una seconda cottura.

Esso viene  portato, per una seconda volta, ad alte temperature e subisce un secondo processo di raffreddamento controllato.

Questo passaggio garantisce al materiale una maggior robustezza.

Quindi, ricapitolando, in caso in cui si voglia procedere a donare un nuovo look alla nostra abitazione potremo adoperare il vetro quale materiale, sia per la creazione di pareti divisorie, sia per gli arredi classici, in modo da ottenere il massimo della luminosità e dell’eleganza che questo materiale riesce a donare.

Il percorso per diventare interior designer

Occuparsi della progettazione di uno spazio chiuso in tutti i suoi aspetti, dalla divisione degli ambienti agli arredi, dalla scelta dei materiali a quella dei colori: è il ruolo del Designer d’Interni o Interior Designer – come è chiamato oggi –, una figura professionale che negli ultimi anni si sta diffondendo notevolmente nel nostro Paese e soprattutto è molto forte la ricerca di specialisti in interior design a Padova.

Dal momento che i budget a disposizione delle giovani coppie sono spesso limitati e le dimensioni degli appartamenti si riducono, diventa essenziale poter sfruttare ogni spazio, anche il più piccolo: qui interviene l’Interior Designer, non un semplice arredatore, ma in genere un architetto specializzato in design d’interni, capace di valorizzare gli ambienti con la scelta dell’arredamento delle giuste dimensioni e di stabilire la disposizione dei mobili in modo da renderla funzionale, accogliente e confortevole.

Naturalmente il suo ruolo non è limitato alle abitazioni private ma comprende gli ambienti pubblici, i negozi, gli uffici. Oggi i professionisti degli interni si preoccupano inoltre di trovare soluzioni di “design sostenibile” per ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente: utilizzano, quindi, materiali riciclabili, energie alternative e prodotti di buona qualità in grado di durare nel tempo.

Vediamo quali sono le strade da seguire per intraprendere questa professione:

Laurea in Architettura

L’itinerario tradizionale per diventare Designer d’Interni è rappresentato dal conseguimento della laurea in Architettura e di una specializzazione post-universitaria in Design d’Interni. Negli atenei italiani il Corso di Laurea in Architettura è a numero programmato e ancora a ciclo unico.

Corsi triennali in Design d’Interni

Frequentare un corso triennale in Design d’Interni permette di specializzarsi nella progettazione di varie tipologie di spazi chiusi, dalle abitazioni agli alberghi, dai luoghi pubblici – aeroporti, stazioni – a quelli di servizio – scuole, ospedali, uffici, musei, banche.

Master e specializzazioni post-laurea

Coloro che sono già in possesso della Laurea in Architettura, del Diploma Accademico in Design o di un altro titolo affine, possono specializzarsi con il Master in Interior Design dello IED, che ha una durata compresa tra otto e dodici mesi e permette di approfondire gli ambiti progettuali legati all’arredo, alla luce, allo spazio e ai materiali. In Italia il Master è attivato dalle sedi di Milano – in inglese –, Roma e Torino. La vasta offerta dell’Istituto Europeo di Design comprende poi corsi di specializzazione serali ed estivi, destinati a chi vuole migliorare le proprie competenze nel settore.