Tapparelle blindate o serrande blindate: quali sono le differenze?

Sia le tapparelle blindate che le serrande sono entrambe avvolgibili e molti tendono a confonderle tra loro. In realtà non si tratta dello stesso prodotto, ma al contrario, sono del tutto diverse. Per dare una differenziazione veloce, si può dire che le tapparelle blindate milano si applicano alle finestre, mentre le serrande ai garage o negozi. Altre differenze riscontrabili sono le seguenti: 

  • le serrande avvolgibili si avvolgono su albero con molle e scatole portamolle, eventualmente con motore centrale, mentre le tapparelle si alzano con cinghia o motore inserito nel tubo, ben più piccolo; 
  • le serrande hanno un elemento di altezza cm. 12,4, le tapparelle sono molto più basse (cm. 7); di conseguenza, lo spazio minimo per l’avvolgimento di una serranda è di cm. 40, per una tapparella cm. 35; 
  • le serrande avvolgibili hanno uno spessore 8/10 – 10/10 e possono anche essere microforate o a maglia, mentre le tapparelle sono cieche pari a 7/10. 
  • le serrande blindate sono sempre metalliche poiché la robustezza è il requisito principale; 
  • le serrande blindate sono solitamente impiegate nelle attività artigiane, nei magazzini o nei negozi ed avendo questi aperture molto grandi, sono composte di elementi snodati aperti per risultare più leggere.  

L’unica eccezione che porta a creare confusione con le tapparelle è rappresentata dalle serrande chiuse o cieche e quelle microforate. Queste sono costituite da elementi orizzontali simili alle stecche delle tapparelle ma non scatolate in modo da dimezzarne il peso per elemento. Per questo motivo è bene non utilizzare questa parola per riferirsi alle comuni tapparelle blindate. 

 Volendo descriverle diversamente, possiamo dire che: 

  • non è possibile applicare una serranda avvolgibile ad una finestra o portafinestra: non ci sono gli spazi, 
  • all’opposto, non si può applicare una tapparella ad un garage o negozio o apertura simile: non è adatta.