L’allestimento multimediale dell’evento

Come si allestisce un evento?

Innanzitutto fondamentale è definire la tipologia di evento ed il risultato che si vuole ottenere. A seconda del budget si dovrà optare per soluzioni molto differenti tra loro, che possono avere lo stesso obiettivo ma con un risultato che sarà molto diverso.

Ad esempio se si opta per soluzioni di videoproiezione per la riproduzione di video in ambienti esterni o fortemente illuminati il risultato sarà molto differente rispetto all’ utilizzo di led wall, da interni o da esterni.

Il ledwall permette infatti di ottenere immagini molto più nitide e luminose, ma il costo rispetto ad una videoproiezione è maggiore. L’utilizzo dei maxischermi è consigliabile in tutte le situazioni all’esterno e in cui vi è un gran numero di partecipanti, grazie alla modularità che permette di ottenere schermi di qualsiasi dimensione.

La videproiezione è consigliabile solamente in ambienti chiusi poco illuminati oppure in ambienti esterni di notte, oper effettuare il cosiddetto videomapping, ovvero la riproduzione di immagini su strutture architettoniche per creare effetti veramente spettacolari.

Di primaria importanza è anche il comparto audio e luci, che dovrà essere adeguato alla location ed al numero dei partecipanti. Fondamentale è la qualità e la calibrazione degli impianti audio, in quanto un impianto di alta qualità ma calibrato male otterrà lo stesso risultato di un impianto di qualità minore ma con una miglior calibrazione.

Un altro aspetto fondamentale è l’esperienza e la competenza dei tecnici che gestiscono le attrezzature audiovisive, anche per far fronte ad eventuali situazioni di emergenza o di guasti tecnici, per fortuna molto rari.

Blog generalista